Medici di famiglia presi d'assalto, Scassola (FIMMG): «Serve più personale»

Centralini intasati e code fuori dagli ambulatori: periodo stressante per i medici di famiglia alle prese oltre che con il normale lavoro anche con la campagna per il vaccino antinfluenzale. «I problemi ci sono - ammette sulla Nuova Venezia di oggi, giovedì 29 ottobre 2020, il segretario provinciale della FIMMG e vicepresidente dell'OMCeO veneziano Maurizio Scassola - la situazione è pesantissima, soprattutto negli ambulatori singoli. Abbiamo avviato un confronto con la Regione per avere più personale, che manca, lo diciamo da anni».

In allegato il pdf dell'articolo.

Allegati: 
AllegatoDimensione
PDF icon MediciDiBaseScassola_LaNuova29.10.2020.pdf126.79 KB
Segreteria OMCeO Ve
Categoria News: 
Dalla Rete
Pagina visitata 163 volte